Caminito del Rey – Il sentiero più pericoloso del mondo

Il Caminito del Rey, l’esperienza più bella e più adrenalinica della mia vita (per il momento).Processed with VSCO with a4 preset

Si tratta di un sentiero pedonale costruito nelle pareti verticali della Garganta de El Chorro a circa 100/150m d’altezza sul fiume. 

In italiano il “Sentiero del Re“, chiamato così nel 1921, quando il re Alfonso XIII attraversò il percorso appena costruito. 

E’ soprannominato “il sentiero più pericoloso del mondo“, perché con l’andare del tempo il cammino è stato abbandonato. Il percorso era in condizioni fatiscenti fino al 2006, in certi punti alcuni pezzi erano ormai crollati formando delle voragini, in altre rimaneva solo la trave di supporto che veniva oltrepassata da tantissimi escursionisti. A quattro di loro è costata la vita, per questo venne soprannominato così. 

Nel 2000 è stato chiuso, ma si trovava comunque il modo di accedervi scavalcando un muro.
Così nel 2006 hanno deciso di restaurare il percorso, per fortuna direi! Vista la bellezza e il fascino di questo posto.

Informazioni utili prima di iniziare il sentiero
– Lungo il percorso non sono presenti servizi (toilette o distributori automatici di acqua), troverete questo solo all’ingresso del cammino;
– Lungo il percorso è OBBLIGATORIO indossare il casco di protezione;
– Portate con voi tanta acqua e del cibo, soprattutto se vi trovate in estate;
– Capita spesso che il cammino venga chiuso nelle ore più calde duranti i mesi estivi, verrete informati qualche giorno prima;
– Il percorso viene chiuso se il vento supera i 35km/h, anche in questo caso verrete informati quanto prima.

Il percorso richiede un tempo medio di circa 4 ore.
Il tragitto inizia nei pressi del ristorante del Mirador, dove si trova il tunnel con le indicazioni. 
La prima parte del percorso sarà quella che vi condurrà al cammino vero e proprio, 2.7km circa. 
Una volta arrivati inizierà il cammino vero e proprio. Il sentiero si effettua per 3km su rampe larghe 1m, in alcuni punti vi troverete su lastre di vetro dove potrete ammirare una vista spettacolare sul fondo della gola. Nei punti in cui non ci sono le rampe, ci sarà un percorso roccioso.

Finito il sentiero, avrete ancora circa 2 km da percorrere per il rientro. 
ATTENZIONE! Il percorso NON è circolare, ma lineare! Avrete quindi due opzioni:
– parcheggiare l’auto in prossimità del ristorante Mirador (inizio del cammino), e prendere la navetta alla fine del percorso che vi riporterà all’auto;
– parcheggiare alla fine del sentiero e prendere la navetta che vi porterà all’inizio del cammino, dove si trova il ristorante.
Gli autobus partono ogni mezz’ora. 

Biglietti
Vi consiglio di prenotare i biglietti con largo anticipo, potete farlo in questa pagina il prezzo è di 10€ a persona, più 1,50€ se volete prenotare anche la navetta. 

Orari
Il percorso è aperto dal martedì alla domenica, dalle 9:30 alle 17:00. 
Durante l’inverno l’ultimo accesso è alle ore 14:00. 

Vi lascio con alcuni scatti.
Se vi trovate in Andalusia, a Malaga, vi consiglio di fare il cammino. Credo sia una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita!

Processed with VSCO with a4 presetProcessed with VSCO with a4 presetProcessed with VSCO with a4 presetcropped-64af82d4-6ee3-4ea7-9feb-bfd871e1a2e7

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...