Cinque Terre in tre giorni

Oggi vi parlo un po’ della nostra bellissima Italia, le Cinque Terre, Corniglia, Manarola, Monterosso, Riomaggiore e Vernazza, terre di Liguria.
Questi cinque piccoli paesi sono legati dal mare, ed è proprio questo che riesce a far spiccare la bellezza del luogo, i piccoli porti, le coloratissime case disposte in verticale, i vigneti, strapiombi sul mare, di queste cinque terre simili tra loro, ma allo stesso tempo così diversi…

Processed with VSCO with c1 preset

RIOMAGGIORE
Il primo che visito è Riomaggiore, in quanto alla posizione strategica. Per me, è la più bella delle cinque terre, con le sue coloratissime case costruite in verticale. All’uscita dalla stazione prendo un tunnel con coloratissimi disegni, che porta al centro del Paese. Mi immergo nel vivo di questo piccolo borgo tra negozi di artigianato e ristoranti dove decido di pranzare visto l’orario.
Salgo nella stradina che porta alla Chiesa di San Giovanni dove raggiungo anche il castello “Castellazzo di Cerricò“, in tutto questo mi accompagna un bellissimo paesaggio, sole e vegetazione…
Qui a Riomaggiore si trova la Via dell’Amore, una strada pedonale in cima al mare che, con un percorso di poco più di un chilometro, lega i Paesi di Riomaggiore e Manarola.

Processed with VSCO with c1 preset

 

MANAROLA
Da Riomaggiore raggiungo Manarola, un paradiso di vitigni ed ulivi, un antico borgo dai colori salini nel quale le case sembrano nascere su di una scogliera. Qui ammiro il vecchio mulino, la Chiesa di San Lorenzo e il Campanile Bianco.

CORNIGLIA
Corniglia è l’unico paese ad essere quasi inaccessibile dal mare. Per raggiungerlo bisogna salire dalla “Lardarina”, una lunga scalinata di 33 rampe con 377 gradini. Secondo me è forse il più tipico e caratteristico delle Cinque Terre. Nasce su uno strapiombo sul mare con una vista che spazia su tutta la costa.

 

Processed with VSCO with c1 preset
MONTEROSSO
Questo borgo, con i suoi vicoli misteriosi racchiusi fra le case multicolori, rosa, rosse e gialle, è classificato fra i primi cento borghi più belli d’Italia. In questo meraviglioso borgo arrivo via mare: raggiungo il porticciolo racchiuso fra le case dai colori pastello, dove visito la chiesa di Santa Margherita di Antiochia. Mi immetto in un antico borgo, il più vivo dei cinque paesi, tra spiagge, carruggi, botteghe artigianali, angoli suggestivi e la casa di Eugenio Montale. Un sentiero pedonale collega Monterosso a Vernazza con un percorso nel verde tra rocce, paesaggio mozzafiato.

VERNAZZA
Arrivo così a Vernazza, dove faccio una lunga passeggiata per gli stretti carruggi dove è molto probabile perdersi. La via centrale è ricca di negozi di artigianato e prodotti locali. La piazzetta sul mare fa tanto “Portofino”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...